UNA LINEA FERROVIARIA E NUOVE STRADE PER UNIRE LE COREE

Lo scorso mercoledì i leader delle due Coree hanno concordato, in un altro incontro storico, di collegare le strade e le ferrovie entro l’anno, promuovendo, inoltre, la volontà di riprendere la cooperazione commercialiper sviluppare l’economia della Penisola in modo equilibrato“.

Il presidente sudcoreano Moon Jae-in, e Kim Jong-un, leader nordcoreano, durante la cerimonia di firma a Pyongyang. (Pyeongyang Press Corps®)

Le due parti hanno inoltre concordato di normalizzare le operazioni in stallo da anni nella regione industriale di Kaesong e inoltre la creazione di un possibile tour sulla “Montagna di Diamanti” di  Kumgangsancon la maturazione di nuove condizioni“.

ThePathToKoryongFalls
world66.com©

Le due parti hanno convenuto di perseguire misure sostanziali per promuovere ulteriormente gli scambi e la cooperazione basati sullo spirito di reciproco vantaggio e prosperità condivisa e per sviluppare l’economia della Nazione in modo equilibrato“, si legge nella dichiarazione congiunta firmata di due Presidenti durante il loro incontro.

Inoltre un altro importante punto di apertura arriva dalla decisione di aprire le vie di comunicazione del paese, “Le due parti hanno concordato di organizzare una cerimonia entro quest’anno per aprire i collegamenti ferroviari e stradali della costa orientale e della costa occidentale“, si legge nel comunicato. 
Le due parti discuteranno inoltre dei modi per creare una zona economica speciale sulla costa occidentale e una zona turistica speciale sulla costa orientale.

[평양정상회담] 백두산 정상에서 손잡은 남북 정상<YONHAP NO-2890>“/></a><figcaption>YONHAP®</figcaption></figure></div>

<p>Ma non è tutto oro quello che luccica, perché sebbene i leader mostrino la volontà di portare avanti progetti ferroviari e ricollegare le strade, <strong>i piani dipendono dall’eventualità di cambiamenti nella comunità globale e dalle sanzioni dell’ONU, che rimangono intatte</strong>.</p>

<p>I piani di Moon Jae In e Kim Jong Un devono essere comunque sottoposti al controllo dell’ONU i due hanno accettato questi progetti senza tener conto delle sanzioni economiche delle Nazioni Unite sulla Corea del Nord. <strong>Il progetto ferroviario è soggetto a revisione da parte della sottocommissione delle Nazioni Unite sulle sanzioni della Corea del Nord</strong>. Il destino del parco industriale congiunto Kaesong e del programma turistico di Kumgangsan non è ancora chiaro, in quanto le sanzioni vietano il trasferimento di contante nella Corea del Nord <strong>e vietano le operazioni di joint venture con entità nordcoreane</strong>.</p>

<p>Il terzo incomodo potrebbe essere Donald Trump, il Presidente degli Stati Uniti, infatti, potrebbe porre il veto su qualsiasi decisione considerato che quanto ha dichiarato in precedenza, e cioè che, continueranno ad esserci sanzioni finché la Corea del Nord non verrà completamente denuclearizzata.</p>

<p>Nonostante tutto, però, il piano per organizzare la cerimonia che unisce le ferrovie e le strade costiere continua e arriva cinque mesi dopo che le due Coree hanno accettato di modernizzare e ricollegare i sistemi ferroviari e stradali al primo vertice tra Moon Jae In e Kim Jong Un nel villaggio di tregua di Panmunjom.</p>

<div class=
000_14D392-640x400
AFP/Korea Summit Press Pool/Korea Summit Press Pool®

Da allora, le due Coree hanno condotto studi sul campo per collegare le ferrovie attraverso la penisola, ma finora non sono stati fatti molti progressi. 

Le imprese hanno anche osservato con cautela i piani relativi alla normalizzazione delle operazioni della zona industriale congiunta di Kaesong, citando le sanzioni e l’esperienza passata con il Nord.

Sono, infatti, passati due anni da quando il governo di Seoul ha chiuso l’attività del sito produttivo per rappresaglia contro le provocazioni nucleari e missilistiche del Nord.

Kaesong
Wikipedia®

Nel frattempo, Hyundai Asan, tour operator e organizzatore del tour di Kumgangsan con il gruppo Hyundai, ha accolto favorevolmente l’apparente volontà dei leader di riprendere il progetto, dicendo che la società spera in un ambiente sempre più favorevole per riavviare immediatamente l’attività.

Il Gruppo Hyundai preparerà con cura questa cooperazione economica congiunta basata sul diritto esclusivo del gruppo di gestire progetti di costruzione di infrastrutture in Corea del Nord, non solo Kaesong e Kumgangsan“, ha affermato il gruppo in una nota.
Hyundai Asan detiene i diritti commerciali esclusivi concessi da Pyongyang per la costruzione di centrali elettriche e l’espansione di impianti esistenti nel Nord. Potrebbe anche portare a progetti ferroviari ricollegando Seoul e il Nord con la linea di Kumgang che collegava il Sud di Cheorwon e il Nord di Naekumgang prima della Guerra di Corea del 1950-53.

  • author's avatar

    Articolo di: Veronica Croce

    Visualizza la biografia

  • author's avatar


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.