5 ANNI DI MUGUNGHWA – LETTERA AI LETTORI

Abbiamo aspettato 9 giorni per scrivere il primo post dell’anno perché oggi, il nostro sito compie 5 anni!

Ecco una lettera a cuore aperto:

Cinque anni, onestamente non avrei mai pensato di arrivare di arrivare al traguardo di un lustro, sarà perché la Corea e la sua cultura sono considerate ‘di nicchia’, o forse perché quando io e Federica abbiamo iniziato a pensare al blog non avevamo idea di come sarebbe andata e di cosa sarebbe successo.

Il 9 Gennaio del 2013 abbiamo iniziato la nostra avventura totalmente alla cieca, e oggi a cinque anni da quel fatidico giorno non posso che fermarmi e fare un po’ di ringraziamenti e un bilancio di questa avventura iniziata come un esperimento e diventata ormai la mia realtà giornaliera.

Quando mi è venuto in mente di aprire questo sito  non potevo immaginare di avere una partner in crime così paziente e collaborativa da sopportare tutte le mie idee, aiutandomi senza battere ciglio nonostante la mia totale incapacità tecnica di gestione di un blog, un sito o tutto quello che ha a che fare con codici e codicini che fanno funzionare la grande macchina dell’internet che tanto amiamo e tanto ci fa paura; quindi il primo grazie, il più grande e importante, non posso che farlo a Fede, senza la sua presenza preziosissima non esiterebbe nessun Mugunghwa Dream e non avrei mai realizzato il mio sogno di scrivere di cinema, musica ed entertainment in generale.

La Corea e tutto il suo mondo dello spettacolo sono considerati da molti una cosa assurda, quante volte vi è capitato di sentire “ascolti il kpop”, Ma sono cinesi?”, “Ma cosa guardi drama asiatici quando ci sono mille serie tv americane e inglesi da recuperare?” oppure “I film asiatici? Ma sono tutti pesanti e uguali” il tutto con un tono di superiorità come se la Corea (ma anche il Giappone, la Cina, il Taiwan, la Thailandia, ecc…) sia un paese appena scoperto, come se tutto quello che esce dalla Corea è ridicolo, come se la musica coreana che sia kpop, indie, ballad, rock o qualsiasi altro genere fosse una cosa per bambini, come se il cinema asiatico comprendesse solo film in costume o di arti marziali o che gli attori e le attrici siano tutti capaci solo a volare; è questo, e una passione personale, che cinque anni fa mi ha spinta ad aprire Mugunghwa Dream, il secondo ringraziamento va a VOI, i nostri lettori, non avrei mai immaginato che questo blog sarebbe diventato per molti una fonte per le notizie, certo non abbiamo una community di milioni di lettori, non guadagniamo soldi dalle visualizzazioni e dai like, ma ogni nuovo lettore è prezioso, perché vuol dire che questa è la strada giusta, che nonostante tutto è giusto andare avanti a scrivere notizie di un posto così lontano, e per molti sconosciuto, ma per noi così vicino.

Grazie per i commenti su Facebook, per i retweet su Twitter e per leggere i nostri articoli di approfondimento con interesse.  

Il terzo ringraziamento d’obbligo è per i nostri partner, parlo di Kpop Italia e Kinetic Vibe, grazie a loro siamo entrati in contatto con le nostre prime interviste ad artisti coreani, ancora prima di sbarcare a Venezia o a Busan, sono stati i nostri amici di Kpop Italia a darci fiducia, a credere sul nostro sito, a capire che quello che facciamo lo facciamo con passione e serietà, sono stati i primi ad allungarci una mano permettendoci di confrontarci alle realtà dei concerti e delle conferenze stampa viste da un altro punto di vista, quello dei giornalisti, io, Veronica, sono personalmente grata a tutto lo staff id Kpop Italia e Kinnetic Vibe per la fiducia e la professionalità con le quali ci hanno permesso di collaborare con grande serenità, affetto e rispetto.

Non posso dimenticarmi di Asian Studies Group e Soul Arts Company,  due realtà molto diverse ma con le quali abbiamo sempre avuto un ottimo rapporto di stima reciproca.

Il più grande partner di questa avventura nata cinque anni fa, e forse anche indirettamente responsabile della nascita del sito, è il Florence Korea Film Fest. Dovete sapere, che prima di Mugunghwa e prima del FKOFF c’era solo Veronica, una studentessa di cinema interessata a cose ‘poco convenzionali’, quando ho scoperto l’esistenza del Festival del cinema coreano di Firenze non potevo neanche lontanamente immaginare che potessero prendermi come parte dello staff nel lontano 2011 e ancora di più, non potevo immaginare che grazie a Firenze avrei avuto lo stimolo di voler entrare a far parte attiva del mondo dei festival; al FKOFF devo molto, ho imparato a muovermi nel mondo dei festival, ho imparato ad affrontare (circa) la mia innata ansia da palcoscenico e soprattutto non posso che ringraziare il festival e ovviamente i suoi direttori per avermi fatto incontrare registi importanti come Park Chan Wook, Bong Joon Ho, Kim Ki Duk, Im Sang Soo, Im Kwon Taek e molti altri. Grazie a questo festival ho avuto la possibilità di non sentirmi del tutto disorientata in uno dei festival più importanti del mondo come la Mostra del cinema di Venezia.
Grazie al Florence Korea Film Fest ho incontrato persone speciali che sono entrate a far parte della mia vita come amici e amiche fidate e, una di queste persone è entrata a far parte anche di questo sito (Giulia), quindi last but not least, l’ultimo grazie va al mio splendido staff, senza il quale Mugunghwa Dream avrebbe molti meno punti di forza, grazie quindi a Giulia per aver regalato al sito la sua conoscenza della cultura coreana, a Silvia per la sua disponibilità regalandoci il suo tempo e la sua professionalità in Corea, ad Alessandra per il suo preziosissimo aiuto di traduttrice durante una delle interviste più importanti e difficili che questo sito abbia mai fatto e grazie a Caterina per i suoi articoli sul kpop.

Il 2017 è stato un anno molto difficile per gli appassionati di cinema e cultura coreana, abbiamo perso due artisti molto talentuosi e amati, come sapete noi non approfondiamo mai certi casi per non sembrare sanguisughe pronte a riceve qualche click in più solo perché si parla di tragedie, speriamo che questa nostra scelta non risulti troppo retorica.

Grazie ancora per questi cinque anni insieme e speriamo di crescere e leggerci anche per i prossimi anni a venire.

 

Veronica

 photo tenor_zpsv7crgnj8.gif

Ecco un piccolissimo video in cui vi faccio vedere quanto è semplice pronunciare il nome di questo sito.

 

 

  • author's avatar

    Articolo di: Veronica Croce

    Visualizza la biografia

  • author's avatar

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *