BTS DALLE ORIGINI AI BILLBOARD MUSIC AWARDS

Chi sono i BTS? E qual’è il segreto del loro successo? Queste sono le domande che in molti si sono posti visto che il gruppo non arriva da una grande casa discografica ma è comunque arrivato ad una premiazione importante come i Billboard Music Awards.
Il segreto del successo di un gruppo è sempre difficile da spiegare ma noi, con l’aiuto delle fan italiane del gruppo, abbiamo raccolto le informazioni generali per poter raccontare al meglio la storia dalle origini fino ad arrivare all’invito ai premi di Billboard.

BTS DALLE ORIGINI AI BILLBOARD MUSIC AWARDS
(cr: BTS_Facebook)

Le Origini

BTS (Bangtan Boys -방탄소년단) debuttano nel 2013 sotto la Big Hit Entertainment, casa discografica degli 8Eight, con un progetto iniziato tre anni prima.
L’idea originale, nel 2010, infatti, era quella di formare un duo Hip Hop che vedeva come membri Rap Monster, che era già attivo nell’underground hip hop, e Iron; quest’ultimo però ha deciso di lasciare la Big Hit e lavorare nel mondo dell’hip hop. Dopo il fallimento del progetto, la casa discografica, apre ufficialmente le audizioni e nelle quali viene scelte Suga, anche lui rapper e sempre nel 2010 arriva anche J-Hope.

In seguito, nel 2011, viene aggiunto Jungkook, il giovane dopo aver fallito le audizione per il talent Superstar K viene notato da ben sette case discografiche, comprese le Grandi Tre (SM, YG, JYP), ma dopo aver sentito Rap Monster ha deciso di accettar la proposta della Big Hit; nello stesso anno arriva anche V, che è stato scelto nelle audizioni tenutesi a Daegu nella sua scuola superiore ed è l’unico a passare le audizioni. La sua presenza nel progetto è però tenuta nascosta e anche quando la casa discografica inizia a dare i primi indizi del debutto del gruppo lui non appare mai nei video.

Nel 2012 entra in Big Hit, Jin, il quale inizialmente entra a nell’agenzia, molto probabilmente, come attore non sapendo né ballare né cantare, dopo alcuni mesi di trainee viene aggiunto alla line up del gruppo e si trasferisce nel dormitorio insieme agli altri cinque. Nello stesso anno tramite delle audizioni tenutesi a Busan viene aggiunto l’ultimo membro, Jimin.

 

I Magnifici 7 debuttano con “No More Dreams” una traccia molto potente scritta dai due membri del gruppo, Rap Monster e J-Hope, sin da subito, infatti i membri del gruppo hanno lavorato attivamente alle tracce dei loro album, cosa che solitamente succede dopo un po’ di tempo, come prova della fiducia che la Big Hit ha riposto in questo nuovo progetto.

I Successi.

L’inizio del grande successo coreano, i BTS, lo hanno con il singolo “I Need U”, singolo che apre anche un interessante storyline che collegherà alcuni MV del gruppo, la traccia è il primo singolo dell’album “The Most Beautiful Moment in Life – part. 1″, ma la vera ascesa internazionale si ha con la seconda parte dell’album; “The Most Beautiful Moment in Life – part. 2” si posiziona 171° nella classifica Billboard 200,  tornano a far visita alla classifica di Billboard con l’album speciale “Forever Young” posizionandosi ben 70 posizioni più sopra la precedente uscita. 

Dall’uscita di “The Most Beautifil Moment – part. 2”, i BTS, sono sempre stati presenti nella classifica di Billboard, raggiungendo addirittura la posizione 26 con l’album “Wings”, diventando i primi artisti coreani a posizionarsi così alti in una classifica internazionale.

Lo strano caso dei MV e le storie nascoste 

Come già detto in precedenza dal singolo “I Need U” i Music Video dei BTS iniziano a raccontare una vera e propria storia.
La trama s’interseca in numerosi MV e in alcuni cortometraggi di presentazione agli album,  con una regia sempre ben curata hanno la voce narrante del leader del gruppo Rap Monster che  legge “Demian” di Herman Hesse; alcuni degli elementi dei corti riprendono le citazioni del libro.

 

Il prologo fa da ponte tra la prima e la seconda parte di “The Most Beautiful Moment in Life” inserendo come ‘colonna sonora’ della storia tracce della seconda parte.

La storia viene ripresa poi con il  singolo “Run”, traccia promozionale della seconda parte dell’album sopracitato.

Con “Forever Young” si pensava che la storia fosse finita, non seguendo più un filo logico; tuttavia con le uscite di “I need U” e “Run” giapponesi sono riprese alcune scene dei MV coreani con l’aggiunta di pezzi della storia.

I corti di presentazione dell’album “Wings” sono un ponte tra la storia precedente e il singolo “Blood, Sweat and Tears” che continua con, anche, il trailer del Tour Mondiale.


playlist dei corti sottotitolati in Italiano da BTS Italia.

Se inizialmente si pensava che con l’uscita di “Blood Sweet and Tears” in versione coreana la lunga storia fosse conclusa con l’uscita giapponese alcune scene riprendono il prologo del 2015 con Rap Monster e Jin.

Billboard Music Awards 2017

Com’è chiaro il successo dei BTS ha una base solida e un fandom ben strutturato che ha dato filo da torcere agli altri sfidanti ai Billboard Music Awards e suscitando un mix tra stima e invidia da parte di chi non li conosceva; i BTS sono nominati nella categoria “Top Social Media Artist” insieme a Justin Bieber, Selena Gomez, Ariana Grande e Shwan Mendes.

Il gruppo sarà presente sia sul red carpet ,che verrà mandato in diretta Twitter a partire dalle 18, ora locale (circa mezzanotte in Italia), sia alla premiazione che si terrà dalle 20.00 (circa le 2 di notte qui in Italia) alla T-Mobile Arena di Las Vegas e verrà mandato in onda sul canale ABC.

Con la fine dell’articolo speriamo di avervi fatto conoscere meglio i BTS e ora non resta che tifare per loro domani sera.

 


Un ringraziamento speciale a BTS Italia per averci aiutati con le notizie sul gruppo.

  • author's avatar

    Articolo di: Veronica Croce

    Visualizza la biografia

  • author's avatar

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *