LA REGINA DEI GHIACCI KIM YUNA SALUTA IL SUO PUBBLICO PER L'ULTIMA VOLTA

Kim Yuna, dopo 15 anni di successi sportivi ha detto definitivamente addio al pattinaggio sul ghiaccio che l’ha resa una vera e propria regina.

 

Chiusa la sua carriera olimpica con un amaro Argento alle olimpiadi invernali di Sochi, la pattinatrice più amata di tutti i tempi, e non solo dal pubblico coreano, ha regalato un’ennesima magica performance sulle note di “Send in the Clowns“, esibizione ancora una volta da Oro olimpico nonostante le classifiche ufficiali.

Il suo pubblico ha avuto l’ultima occasione di vederla volteggiare sul ghiaccio nella sua ultima performance originale creata apposta per il gala All That Skate, così, sulle note di “Nessun Dorma” di Giacomo Puccini ha salutato i suoi fans

Durante la conferenza che ha preceduto l’evento la pattinatrice ha avuto l’occasione di ascoltare le parole del suo allenatore che, ancora una volta, l’ha elogiata e lodata dicendo che le mancherà molto lavorare con lei.
In questo momento i miei compagni e il nostro allenatore stanno piangendo e questo fa venire gli occhi lucidi anche a me” ha detto la pattinatrice con la sua solita calma e il sorriso sulle labbra che, però, non nasconde gli occhi lucidi e la commozione “Ho vissuto come una pattinatrice per così tanto tempo che guardare indietro mi rende triste e mi fa venir da piangere” ha dichiarato nella sua ultima conferenza come pattinatrice in cui non ha dimenticato i suoi colleghi “il pattinaggio in Corea ha la fortuna di avere ottimi pattinatori che stanno facendo molto bene a livello internazionale e non potranno che migliorare” ha poi concluso parlando dei suoi progetti per il futuro “finito questo show mi prenderò un po’ di tempo per riposare e pensare a cosa fare in futuro, spero che continuerete a supportarmi e volermi bene come avete fatto fin ora“.

Buona Fortuna Kim Yuna, grazie per le belle esibizioni e l’esempio di pulizia e onestà che dovrebbe mostrare ogni sportivo.

  • author's avatar

    Articolo di: Veronica Croce

    Visualizza la biografia

  • author's avatar

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *