[RECENSIONE] HIDE AND SEEK

Come abbiamo detto ieri, il Florence Korea Film Fest si è aperto con “Hide and Seek” del regista Huh Jung, ecco la nostra recensione.

TITOLO COREANO:  숨바꼭질

REGISTA: Huh Jung

CAST: Son Hyu Joo; Jeon Min Su; Moon Jung Hee

TRAMA: Sung Joo nonostante abbia una bella famiglia e successo nel lavoro nasconde qualcosa del suo passato che non lo lascia tranquillo, nel tentativo di cercare suo fratello si incappa in una donna che cambierà completamente la sua vita

VOTO: 6

 

 

RECENSIONE:

A chi non è mai capitato di sentirsi osservati o peggio ancora di aver la paura di trovarsi un estraneo che occupa il nostro appartamento? Questa forse è una delle più grandi paure dei tempi moderni.

Il titolo (Hide and Seek) racconta perfettamente il messaggio che il regista vuole dare; il protagonista nel tentativo di salvare se stesso e la sua famiglia ripercorre con un ritmo sempre più incalzante il suo passato, come se stesse giocando a nascondino con le persone della sua vita, fino ad arrivare al grande colpo di scena che da un’ulteriore spinta in avanti, cambiandone il ritmo e incupendo la storia, strizzando quasi l’occhio a un film horror. Se a livello tecnico il film non ha nessuna pecca, a livello narrativo, però, si perde in sottotrame mai chiuse  che rende perplesso lo spettatore; usando la classica tecnica coreana del thriller il film si trasforma in una ragnatela di storie che non apportano nessun elemento al fine della storia principale.

  • author's avatar

    Articolo di: Veronica Croce

    Visualizza la biografia

  • author's avatar

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *