[EDITORIALE] WEBTOON AL CINEMA

Ciao a tutti, apro come se fossi una vidder di YouTube, perché oggi festeggiamo il traguardo dei 300 post dalla nascita di Mugunghwa, e volevo celebrare questo traguardo addentrandomi in un genere nuovo ma che sta spopolando nella nostra amata Corea del Sud, il WEBTOON.

1

Se da noi i film su i supereroi dei fumetti ancora vanno per la maggiore, il Corea oltre ai vari Superman, Iron Man e compagnia bella, esistono loro, i protagonisti dei WEBTOON.

 Cos’è un webtoon?

 Il termine WEBTOON combina insieme i termine WEB + CARTOON ovvero Cartoni animati del Web.

C’erano una volta i Manga (Manhwa in Corea) e gli Anime; oggi la maggior parte delle storie sono destinate al web, cosicché i lettori possano reperire quello che cercano tramite una semplice ricerca sul web ( o tramite applicazioni dedicate agli smartphone e ai tablet).

Il portale principale dei webtoon ha una media di 15 mila visite al mese.
Questa è quindi la nuova frontiera del racconto, il successo dei webtoon ha portato sempre più registi e autori televisivi e cinematografici a ispirarsi ad essi per creare prodotti forse meno originali ma con un margine successo assicurato.

2
“Babo” (2008)

Dal 2006, infatti, i webtoon si sono trasformati in prodotti cinematografici e televisivi e più di 10 film oggi nelle sale o di prossima uscita sono tratti da essi.

3
“Montage” (2013)

Esiste ormai una nuova forma di comunicazione per unire vecchi e nuovi spettatori; vengono postate informazione aggiuntive sui personaggi o addirittura scene che non esistono nel webtoon originale; questo è il caso di Misaeng per il quale postarono sul sito ufficiale mini episodi di 10 minuti che introducevano il film vero e proprio; questi episodi mostravano scene inedite anche per i fan della storia originale.

4
“Misaeng” (2013)

Quali sono i vantaggi dei WEBTOON?

 “I contenuti dei webtoon sono abbastanza diversificati, ci sono meno limitazioni rispetto ai libri e agli anime” ha detto Yun Tae Ho, disegnatore e autore di webtoon.

Il motivo principale per cui i webtoon hanno avuto un buon successo anche a tra i registi è perché sono molto facili da rendere “reali”, essi hanno infatti un buon background musicale e usano effetti usati anche dai registi in post-produzione.

Qual’è la motivazione che spinge i registi a rendere i WEBTOON dei film?

Jang Cheol Su, regista di “Secretly, Greatly” oggi nelle sale afferma “I webtoon sono molto conosciuti e godono già di molta fama, quindi è molto più semplice ingaggiare una star e trovare investimenti

5
“Secretly, Greatly” (2013)

La chiava principale è rendere i personaggi e i luoghi il più simile possibile al webtoon originale. Per il film “Moss”, per esempio, è stato investito circa 1 milione di dollari per costruire il set identico a quello del webtoon.

6
“Moss” (2010)

Un altro punto fondamentale è la drammaticità della narrazione, per i film si riducono i protagonisti e si creano nuove storie così da avere un bacino di pubblico più ampio.

7
“The Neighbor” (2012)

Qual’è il lato negativo dei film tratti dai Webtoon?

 “Il lato nativo è sicuramente la perdita di lavoro per autori e registi che lavorano su prodotti originali (n.d.a. Che non si ispirano a nessun webtoon o libro).” ha dichiarato la critica Gang Yu Jeong; secondo Yun Tae Ho non è del tutto vero “per una buona riuscita, autori, registi e produttori devono collaborare”.

8
“Fists of Legend” (2013)

Se non c’è sintonia tra autori dei webtoon, i produttori e i registi il lavoro non riesce bene e sia i fan del webtoon originale che quelli del film saranno scontenti” aggiunge Jang Cheol Su.

I webtoon, quindi, sono diventati non solo una nuova fonte d’ispirazione ma un vero e proprio mercato che promette di rimanere per molto tempo sulla cresta dell’onda.

9
“26 Years” (2011)
  • author's avatar

    Articolo di: Veronica Croce

    Visualizza la biografia

  • author's avatar

7 thoughts on “[EDITORIALE] WEBTOON AL CINEMA

  1. Questo post è davvero interessante, passare da questo blog è un piacere. Una nuova forma d’arte che stimola il pubblico, secondo me è positivo. Il lato negativo dei prodotti mediatici coreani, io amo molto i drama, è la ripetizione senza sosta di alcuni cliché: gelosia, ajumme, salti nel tempo. Un po’ diventa quasi demenziale perché molte serie sono un flop, il webtoon non sembra portare un ventata d’aria fresca, però sviluppandosi attraverso un mezzo di comunicazione diverso da quello televisivo, potrebbe portarci qualche speranza di rinnovamento. Tu parli di drammaticità, questa cosa mi fa pensare… mmm… ho notato le locandine mmm…non vado pazza per quel genere di opere. Per fortuna ce n’è per tutti i gusti ho visto!!! Credo anche io che durerà molto il successo di questa forma d’arte!! ^_^

  2. Grazie della spiegazione ^_^, questo tua delucidazione mi è di stimolo perché mi fa capire che devo approfondire la conoscenza del linguaggio del mondo dell’arte. Purtroppo molte volte volte si guardano i film o le serie senza il giusto bagaglio culturale xD, ecco perché leggere le recensioni e seguire i blog come il tuo è importante xD. Ammetto che non è un termine difficilissimo, però ti giuro non ci avevo mai pensato xD, credo che ti porrò molte domande xD.
    Grazie, Rosa di Sharon :3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *