[NEWS] FILM DA NON PERDERE: HWAYI

Buon venerdì, il fine settimana si avvicina e con oggi concludo la prima tornata di analisi dei film da non perdere per questo anno nuovo; voglio concludere con HWAYI.

RegiaJang Joon Hwan

Con: Kim Yun Seok, Yeo Jin Gu

Un gruppo di cinque criminali cresce un giovane bambino da loro rapito, crescendo in quell’ambiente, il ragazzo, ha imparato il misterie diventando in maniera del tutto naturale un criminale. Non saranno risparmiati certo momenti di tensione. Due sono le cose che fanno ben sperare per la riuscita del film; primo Jang Joon Hwan ha avuto tempo di migliorare il suo modo di far cinema considerando che questo film arriva dopo dieci anni da “Save the Green Planet” e secondo perché il giovanissimo Yeo Jin Gu si trasforma in un vero uomo quando si scontra con Kim Yun Seok.

Intervista a Jang Joon Hwan

  • Di che cosa parla la storia?

    Hwa Yi viene cresciuto da cinque criminali e li considera come dei padri, quando scoprirà il suo passato, però, sarà colpito duramente dalla realtà e inizierà a covare profonda rabbia.

  • Un ragazzo che chiama dei criminali ‘papà’? È interessante.

    Lui ha cinque padri. Sono tutti e cinque criminali brutali e ognuno di loro è specializzato in qualcosa; strategia, uso di armi da fuoco, guida, uso di spade o combattimenti. Crescendo con loro, Hwayi imparerà la loro stessa arte.

  • Quindi questa storia parlerà di vendetta?

    Quello che voglio davvero mostrare in questo film è l’essenza della vita; al momento posso solo dire che è una storia che parla di una certa mostruosità dentro l’animo umano.

  • C’è qualche momento divertente in Hwayi?

    Questa storia ha uno sviluppo molto veloce ed è piena di scene d’azione, ho pianificato di girare diversi tipi di scene d’azione comprese riprese di sparatorie, inseguimenti e scazzotate. Gli attori hanno dovuto allenarsi moltissimo per rendere le scene nel migliore dei modi.

  • La cosa più importante dev’essere stata la creazione di un bilanciamento quando Kim Yun Seok e Yeo Jin Gu sono vicini.

    Ho controllato le scene di persona. Guardando i due si può notare semplicemente quando siano ‘male assortiti’. Ma sono convinto che le loro scene riescano perché questo film non cerca un confronto fisico; credo di aver caricato molto Yeo Jin Gu ma è un ragazzo che apprende molto velocemente. Non importa cosa ti aspetti da lui, è comunque capace di stupirti.

  • author's avatar

    Articolo di: Veronica Croce

    Visualizza la biografia

  • author's avatar

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *