[RECENSIONE] PENNY PINCHERS

Buona domenica,

oggi essendo domenica non voglio regalarvi una recensione su qualche film pesante ma qualcosa di molto più leggero e tenero, acco a voi Penny Pinchers

TITOLO ORIGINALE: 티끌모아 로맨스

REGISTA:Kim Jung-Hwan

TRAMA: Edonista e disoccupato, Ji Woong (Song JoongKi) è uno spendaccione e finisce velocemente quel poco denaro che ha; caso vuole che la sua vicina di casa, Hong Shil (Han YeSeul) , sia l’esatto opposto: un’oculata calcolatrice di ogni mezzo possibile per racimolare denaro senza sperperarlo. Com’è noto, nella vita, nella chimica, e soprattutto nelle commedie romantiche, gli opposti finiscono per attrarsi.

VOTO: 8,5

COMMENTO & CRITICA:

Devo ammettere che sono da sempre una fan delle commedie romantiche, quelle semplici e scontate che guardando i titoli di coda ti lasciano quella sensazione di batticuore misto a invidia per la protagonista; questo film non fa eccezione.

Quale commedia romantica che si rispetti non inizia con l’incontro tra i due protagonisti? Anche questa, ovviamente, non fa eccezione (anche perché, come potrebbero conoscersi e iniziare la storyline senza incontrarsi?!) anche se a differenza delle solite dinamiche da commedia romantica fatte di equivoci ed estenuanti sfide con il/la secondario/a di turno, qui troveremo altre sfide a unire i due protagonisti.

Ji Woong è uno squattrinato e bugiardo cronico che sa solo come spendere i soldi senza guadagnarli, tanto da farsi sbattere fuori di casa perché in continuo ritardo con il pagamento dell’affitto ed è qui che entra in gioco Hong Shil, la ragazza è una risparmiatrice DOC, che s’inventa ogni tipo di mestiere per poter racimolare qualche soldo; vedendo Ji Woong sfrattato gli offrirà un tetto (beh tecnicamente una tenda) dove stare, ma soprattutto cercherà di insegnargli la raffinata arte del risparmio; in questo modo lei avrà un collega e lui inizierà a vedere qualche soldo in banca.

Come nasce l’amore? Mi chiederete, semplice, non nasce, non subito; Ji Woong è interessato ad un’altra ragazza, decisamente più frivola e arrivista che è convinta (a causa di una delle tante bugie di Ji Woong) che lui sia pieno di soldi; e beh il fatto che Ji Woong sia un gran bel pezzo di maschio aiuta molto l’interesse della ragazza; echi non lo sarebbe? Se Song Joong Ki ci provasse con me soldi o non soldi sarei già pronta a concedermi anima e corpo a lui…soprattutto corpo. ma torniamo a noi.

Se da una parte Ji Woong ha la testa impegnata da un’altra anche la nostra Hong Shil non è da meno, è innamorata di un broker che le spiega come investire i suoi risparmi; della serie non lasciamo nulla al caso.

Questo è lo scenario di una delle commedie più fresche e simpatiche degli ultimi anni; perché diciamocela tutta, le dinamiche di una commedia sono sempre le solite, bisogna essere davvero bravi per non renderla troppo scontata.

Ricapitolando; abbiamo due squattrinati che per far soldi si inventano mille lavori; come sempre l’essere poveri non basta, infatti i nostri due eroi moderni hanno la solita base di sfiga che non guasta mai e per condire il tutto sono belli da far schifo.

Bel vedere unito a una storia tenera e simpatica che fa passare due orette in tutta leggerezza.

Consigliato per chi, come me, ama le commedie romantiche ma è stufo di vedere sempre gli stessi schemi.

Gli ho dato un voto altino per essere una commedia romantica, ma ho osato un po’ perché la regia non è impegnativa e non cerca di strafare, segue la storia senza troppe pretese e anche per puro gusto personale, trovo che i due attori siano davvero bravi a rendere i personaggi vicini a noi, perché in ognuno di noi c’è un po’ di loro; anche se sfortunatamente non ci sono molti bonazzi come Ji Woon (Song Joong Ki) là fuori.

Buona Visione.

V.

  • author's avatar

    Articolo di: Veronica Croce

    Visualizza la biografia

  • author's avatar

One thought on “[RECENSIONE] PENNY PINCHERS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *